l'istituto

L’eredità di Enrico Fermi. Le sfide del futuro

Chi Siamo
l'organizzazione

la ricerca

Il CREF promuove linee di ricerca originali e di grande impatto, improntate ai metodi della fisica, ma con un forte carattere interdisciplinare e in relazione con i principali problemi della moderna società della conoscenza.

Linee di ricerca strutturali
LINEE DI RICERCA individuali
Linee di ricerca in storia della fisica
infrastrutture
personale di ricerca

giovani e ricerca

Alta formazione e progetti per giovani ricercatori e ricercatrici

STIAMO CERCANDO...
leggi tutto

terza missione

CREF nasce con la duplice anima di Centro di Ricerca e di Museo Storico, con l’intento di conservare e diffondere la memoria di Enrico Fermi, oltre che favorire un’ampia diffusione e comunicazione della cultura scientifica.

PROSSIMO EVENTO

Ore 11 AM

Seminar open to scholars

news

Pubblicazioni, novità, rassegna stampa

cover_saracco_twitter (1)

MULTIPASS – MULTIPle trAcker for Secondary particleS monitoring

MULTIPASS – MULTIPle trAcker for Secondary particleS monitoring Codice Progetto: P2022FZAC3 Coordinatore: INFN Milano Referente CREF: Michela Marafini This project aims to develop a new technology for detecting secondary radiation of different types (prompt photons, protons, and neutrons) in the framework of particle therapy. This multipurpose tracker is a compact detector made of plastic scintillating […]

re-SPECT: Towards a new family of nuclear imaging gamma detectors

re-SPECT: Towards a new family of nuclear imaging gamma detectors Principal Investigator: Michela Marafini (CREF) Partner: Sapienza Università di Roma, Università di Trento Code: 2022Z72Y3K The reSPECT project opens the way to a new family of gamma imaging detectors based on plastic scintillators combined with 3D printed collimators and an integrated readout system. This allows […]

Radio e Adroterapia

tecnologie fotoniche

la ricerca Responsabile della linea di ricerca Michela Marafini Contenuto scientifico e obiettivi La radio terapia convenzionale, ad oggi capillarmente diffusa, potrebbe cambiare in modo sostanziale: è stato dimostrato che la somministrazione di una determinata dose in un lasso di tempo molto ristretto aumenta l’efficacia del trattamento, riducendo il danno ai tessuti sani e limitando […]