l'istituto

L’eredità di Enrico Fermi. Le sfide del futuro

Chi Siamo
l'organizzazione

la ricerca

Il CREF promuove linee di ricerca originali e di grande impatto, improntate ai metodi della fisica, ma con un forte carattere interdisciplinare e in relazione con i principali problemi della moderna società della conoscenza.

Linee di ricerca strutturali
LINEE DI RICERCA individuali
Linee di ricerca in storia della fisica
infrastrutture
personale di ricerca

giovani e ricerca

Alta formazione e progetti per giovani ricercatori e ricercatrici

STIAMO CERCANDO...
leggi tutto

terza missione

CREF nasce con la duplice anima di Centro di Ricerca e di Museo Storico, con l’intento di conservare e diffondere la memoria di Enrico Fermi, oltre che favorire un’ampia diffusione e comunicazione della cultura scientifica.

PROSSIMO EVENTO

Ore 11 AM

Seminar open to scholars

news

Pubblicazioni, novità, rassegna stampa

cover_saracco_twitter (1)

NEWS e pubblicazioni

Aperta al CREF una sezione di Young Minds EPS

Il Centro Ricerche Enrico Fermi aderisce al progetto Young Minds, promosso dalla Società Europea della Fisica (EPS).
L’iniziativa consiste nella creazione volontaria di un gruppo di “giovani menti” volenterose di crescere e di condividere le proprie conoscenze riguardanti la fisica e le discipline affini, contribuendo così allo sviluppo e alla promozione della materia in ambito europeo.

Il progetto nasce nel 2010, dalla volontà di Maciej Kolwas, all’epoca Presidente di EPS, di raggiungere un triplice obiettivo: selezionare futuri ricercatori di fisica; promuovere la disciplina incoraggiando l’attivismo scientifico tra i giovani e, infine, offrire loro un’opportunità di connessione che vada oltre i confini nazionali, sostenendo lo sviluppo di reti di comunicazione con altri studiosi e supportando così la multiculturalità e l’interdisciplinarietà della scienza.

Possono aderire a una sezione Young Minds, oppure crearne una nuova, tutti coloro che studiano presso l’università, gli studenti e le studentesse dottorande e i post-doc afferenti alla Società Europea della Fisica oppure a un ente nazionale affiliato a quest’ultima, nel caso italiano alla Società Italiana della Fisica (SIF). I membri devono essere almeno quattro, in modo tale da ricoprire il ruolo di Presidente, Vice-presidente, Segretario e Tesoriere, ed essere poi guidati da un faculty advisor locale che possa garantire la continuità e la promozione del progetto nel luogo di origine. 

Attualmente sono più di sessanta le sezioni locali aderenti all’iniziativa, afferenti a 32 paesi europei, a cui si aggiunge quella di Via Panisperna. 

Nella nostra sede i cinque giovani partecipanti al progetto sono Domenica Verduci, Anna Mancini, Jacopo Signorini, Francesco Furfari e Giulio Iannelli,  guidati da Miriam Focaccia. 

Tra le numerose opportunità offerte dal Young Minds Project, la più interessante consiste nell’organizzazione del Leadership Meeting, un congresso annuale per incontrare altri giovani ricercatori europei e condividere con loro la propria passione per la materia. Durante l’incontro un rappresentante per ogni gruppo Young Minds è invitato a presentare le attività sviluppate dalla sezione durante l’anno, tramite conferenze orali e presentazioni grafiche, per riuscire a vincere il premio di Miglior Attività, promosso da EPS. 

Le finalità del progetto sono pienamente coerenti con quelle proprie del nostro Centro Ricerche Enrico Fermi, che ogni giorno sviluppa nuove idee per promuovere e incoraggiare la divulgazione e la diffusione della cultura scientifica verso il pubblico, soprattutto verso scuole e università, attraverso linee di ricerca originali. 

Augurando al neonato gruppo buona fortuna, non vediamo l’ora di condividere le loro novità, tra eventi di network, forum di discussione e seminari divulgativi. 

Condividi questo articolo: