Il Progetto EEE partecipa alla Notte Europea dei Ricercatori con uno stand virtuale sulla missione polarquEEEst

Il Progetto EEE aderisce alla Notte Europea dei Ricercatori tramite l’iniziativa “SocietyNext” (https://notte-dei-ricercatori.sharevent.it) e parteciperà con uno stand virtuale su polarquEEEst con una diretta a partire dalle 19:30. Una volta che ci si è registrati sul portale, il nostro stand virtuale è visibile direttamente al link https://notte-dei-ricercatori.sharevent.it/it-IT/sponsors/6346

Siete tutti invitati a partecipare!

PolarquEEEst: misura dei raggi cosmici al Polo Nord. Cosa può affascinare di più di un viaggio fra i ghiacci del Polo Nord alla scoperta di paesaggi unici e una natura spettacolare? E se il viaggio fosse anche l’occasione per uno studio sui raggi cosmici in regioni sino a ora avare di misure? E se in questa avventura fossero coinvolti anche i ragazzi delle scuole medie superiori in Europa? Tutto questo è stato l’esperimento PolarquEEEst che continua a prendere dati nella base scientifica di Ny Alesund (Svalbard) da oltre un anno.

Il progetto PolarquEEEst è nato all’interno del progetto “Extreme Energy Events – la scienza nel cuore dei giovani” in occasione della spedizione PolarQuest 2018 verso il Polo Nord a 90 anni dall’impresa di Umberto Nobile.

Inizio diretta Zoom ore 19.30.

La diretta si svolgerà alternando una sessione (30 minuti) in cui ricercatori e studenti parleranno del loro lavoro nell’ambito di polarquEEEst (con possibilità di porre domande attraverso la chat) e una sessione libera di domande/video sulla spedizione (30 minuti).

19.30-20.00 presentazione attività di PolarquEEEst da parte di ricercatori e studenti

20.00-20.30 domande ai ricercatori/video sulla spedizione

20.30-21.00 presentazione attività di PolarquEEEst da parte dei ricercatori e studenti

21.00-21.30 domande ai ricercatori/video sulla spedizione

Interverranno studenti delle scuole:

Liceo A. Volta – Reggio Calabria

Liceo Scorza – Cosenza

presentando la loro esperienza nell’analisi dei dati di PolarquEEEst durante l’International Cosmic Day 2020.