Citychrone è un approccio innovativo per lo studio e il monitoraggio della mobilità all’interno delle città basandosi più sui tempi di percorrenza anziché sulle distanze. Fornisce in questo modo una nuova visione della città, più vicina alla percezione e all’esperienza dei cittadini. Così facendo si attua una visione di città liberata dal trasporto privato, che valuta la qualità del trasporto pubblico e incentiva alla progettazione di nuovi scenari per l’accessibilità di siti e servizi.

Grazie alla disponibilità di dati ed informazioni sui trasporti pubblici, CityChrone realizza mappe navigabili del tessuto urbano in base al tempo di percorrenza. E, grazie alla modellizzazione delle dinamiche del traffico urbano, permette di progettare nuove infrastrutture di trasporto (come nuove linee metropolitane) e simulare il loro impatto sull’accessibilità e sui tempi di percorrenza.

Istituzioni, aziende o organizzazioni attive nel campo della mobilità, che sono interessate a migliorare l’accessibilità di uno specifico territorio e dei suoi servizi, possono essere aiutate da CityChrone con una valutazione critica della situazione attuale e una pianificazione per soluzioni ottimali per il futuro.

Le città rappresentano sistemi sempre più grandi, complessi ed interconnessi. La mobilità urbana rappresenta una delle più grandi sfide ambientali e sociali che l’umanità deve affrontare. Il progetto CityChrone coniuga la disponibilità di importanti moli di dati ad un rigoroso approccio scientifico per affrontare lo studio delle dinamiche urbane complesse e proporre soluzioni efficaci ed innovative.

Le nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione svolgono un ruolo sempre più pervasivo per la nostra cultura e la nostra quotidianità. Questa rivoluzione non giunge evidentemente senza controindicazioni, e nelle nostre società complesse emergono costantemente nuove sfide globali che richiedono nuovi paradigmi.