Selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di n. 1 assegno di ricerca tipo post-dottorale, della durata di n. 12 mesi, eventualmente rinnovabile secondo le disposizioni vigenti, nell’ambito del Progetto “Fisica per i Beni Culturali”, da svolgersi presso i locali del CREF.
L’attività di ricerca consisterà nello studio di materiali di interesse storico artistico presso il laboratorio del CREF. L’assegnista sarà coinvolto nelle attività di laboratorio, analisi e caratterizzazione di materiali di interesse storico artistico mediante tecniche spettroscopiche in fase di sviluppo presso il laboratorio (XRF, FTIR, RAMAN), diffrazione a raggi X ed imaging (tomografia a raggi X) e nell’analisi di dati acquisiti presso large scale facilities. L’assegnista verrà inoltre coinvolto nell’analisi integrata dei dati tramite chemometria, statistica multivariata e machine learning.
L’attività di ricerca sopra descritta sarà svolta sotto la responsabilità della dott.ssa Giulia Festa.

Le domande di ammissione alla selezione devono essere redatte utilizzando la modulistica allegata al presente bando (Allegato A), e dovranno essere indirizzate e spedite, entro e non oltre il giorno 11 febbraio 2021, mediante una delle seguenti procedure:

  • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche “Enrico Fermi”, Piazza del Viminale 1, 00184, Roma. Non saranno ritenute valide le domande inviate dopo tale data e pervenute oltre cinque giorni dalla scadenza del termine ultimo di presentazione. La data di spedizione delle domande è stabilita e comprovata dal timbro postale. Il CREF non si assume alcuna responsabilità in caso di disservizi postali. Le domande dovranno pervenire in busta chiusa sulla quale, a pena di esclusione, dovrà essere riportata l’apposita dicitura: “Bando n. 1(21) – Assegno di ricerca”.
  • Tramite indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) intestato al candidato, all’indirizzo di posta elettronica certificata del CREF reclutamento@pec.centrofermi.it entro il suddetto termine. Non saranno ritenute valide le domande inviate da un indirizzo di posta elettronica non certificata. La data di presentazione della domanda sarà attestata dalla ricevuta telematica di accettazione. Nell’oggetto della PEC dovrà essere riportata l’apposita dicitura: “Bando n. 1(21) – Assegno di ricerca”. I documenti richiesti dal presente Bando dovranno essere allegati alla PEC in formato pdf.

Bando (download)
Allegato A – Schema di domanda (download)
Allegato B – Dichiarazione sostitutiva di notorietà (download)
Allegato C – Dichiarazione sostitutiva di certificazione (download)